• FISIOSPORT Rovigo

LA MASSOTERAPIA

Con questo primo articolo del nostro nuovo blog vogliamo farvi scoprire le radici di un grande classico, uno dei massaggi più antichi che conosciamo, la massoterapia.


La massoterapia consiste in un massaggio terapeutico dei muscoli e dei tessuti connettivali, viene praticato con le mani, per prevenire le malattie dell'apparato muscolo scheletrico o riabilitare i pazienti che ne soffrono.


Ma partiamo dall'inizio, le prime forme di massaggio sono riconducibili a 2.000-3.000 anni prima della nascita di Cristo, geograficamente localizzata nell'area dell'Antico Egitto, e delle attuali Cina e India.


Le prime testimonianze dell'utilizzo della massoterapia arrivano però dalla Grecia.

Ippocrate, considerato padre della medicina, utilizzava questa tecnica per per mobilizzare le articolazioni infiammate, per far riassorbire i versamenti e per vincere la stitichezza.


Questa pratica arriva a noi completa di regole, indicazioni e controindicazioni grazie agli studi di Pehr Henrik Ling, vissuto dal 1776 e il 1839.

Ling è stato un medico e insegnante di ginnastica svedese, ha posto le basi della moderna massoterapia, e la tecnica del "massaggio svedese".


Ad oggi, le tecniche usate dal massaggiatore sono molteplici:

  • Frizione: Come dice il termine stesso, il massaggiatore, con le mani, provoca una frizione sulla pelle del paziente per agire sullo strato più superficiale.


  • Impastamento: Questo movimento ricorda molto la tecnica usata per impastare il pane. Se il paziente è dotato di una buona massa muscolare viene usata questa tecnica, che consiste nel "pinzare" il muscolo e sollevarlo, con il pollice che esercita pressione verso le altre dita della mano.


  • Pressione: La tecnica consiste nel pizzicare la pelle facilitando il riassorbimento di edemi, è utile anche per migliorare la circolazione sanguigna.


  • Percussione: Con le dita o con il bordo della mano si effettuano picchiettamenti rapidi e brevi. Questa tecnica mira a sciogliere le contratture muscolari, a vascolarizzare i muscoli e per stimolare il sistema nervoso.


  • Vibrazione: Movimenti laterali rapidi, come tremolii, che lo specialista esegue sull'area interessata.


  • Sfregamento: Il massaggiatore pratica una pressione sulla pelle.


  • Sfioramento: Consiste nel far scivolare la mano senza praticare alcuna pressione. Questa tecnica viene utilizzata dal massaggiatore all'inizio della seduta e alla fine.


La massoterapia è estremamente utile in ambito sportivo, gli atleti professionisti ricorrono a sedute di massoterapia per ridurre le fatiche post-allenamento, per accelerare il recupero, e per favorire il rilassamento dei muscoli dopo il loro utilizzo.


Continua a seguirci per scoprire altre curiosità sulle principali tecniche di fisioterapia.



23 visualizzazioni0 commenti